Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Comunità di Valle

 
 
 
 
 
 
 Home  Comunità di Valle
Primo Piano: ELEZIONI 2015
Notizie
  • 12/05/2017
    6,5 milioni di euro per l'integrazione del canone casa di mercato
    Sono 6,5 milioni di euro, e serviranno alle Comunità per aiutare le famiglie a pagare il canone di casa a prezzo di mercato. La somma è stata ripartita stamane dalla Giunta provinciale, approvando la delibera firmata dall'assessore agli enti locali ed edilizia abitativa, tra le 14 Comunità, il Comun General de Fascia e il Comune di Trento/territorio Val d'Adige. Per poter accedere al contributo è richiesto un indice Icef massimo di 0,23, che le Comunità possono incrementare o abbassare in misura minima (0,02 in più o in meno). L'entità dell'aiuto varia da un minimo di 40 Euro ad un massimo di 300 Euro mensili. Le domande, circa 4.000, alle quali verrà risposto (le Comunità sono tenute a soddisfare, quale livello minimo essenziale delle prestazioni, almeno il 70% delle domande ammissibili ad agevolazione, compatibilmente con le risorse trasferite) sono quelle presentate nel 2016. In seguito ad una modifica del regolamento, i beneficiari avranno diritto a percepire in via continuativa il contributo per periodi di 2 anni intervallati da 1 anno senza contributo,
     
  • 08/05/2017
    Studi universitari, Ferrari presenta a Pozza di Fassa i piani di accumulo
    Continua il tour che l?assessora all?università e alle politiche giovanili, Sara Ferrari, dedica alle famiglie trentine e ai piani di accumulo, ovvero i finanziamenti che la Provincia autonoma di Trento mette a disposizione per incentivare l?accesso alle facoltà universitarie e alla formazione post-diploma. Domani sarà la volta di Pozza di Fassa: l?appuntamento è per le ore 20 presso l?Aula Magna della Scuola ladina di Fassa, Strada Soraperra.
     
  • 04/05/2017
    Fondo strategico territoriale, iniziato il confronto anche per #PROGETTOALTOGARDAELEDRO
    Anche la zona dell'Alto Garda e Ledro ha iniziato il percorso partecipativo legato alla progettazione degli interventi che saranno finanziati con il Fondo strategico territoriale. In un affollato incontro, che si è tenuto ieri nel tardo pomeriggio presso il Parco Colonia Pavese a Torbole, si è parlato di tre possibili interventi: il percorso ciclopedonale attorno al lago, denominato "Garda By Bike", la riqualificazione dei collegamenti escursionistici nell'area "Ponale" e l?acquisto di un natante per i servizi di emergenza e tecnici da effettuare sul lago di Garda per l'Unione dei corpi dei Vigili del fuoco volontari del Distretto Alto Garda e Ledro. Alla serata hanno partecipato, assieme a numerosi amministratori locali, anche l'assessore provinciale alla coesione territoriale, urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa Carlo Daldoss e il presidente della Comunità Alto Garda e Ledro Mauro Malfer.
     
  • 28/04/2017
    Un circolo virtuoso che non costa nulla: il 5 per mille ai comuni per sostenere il lavoro
    Un'opportunità per i contribuenti che si accingono a compilare la dichiarazione dei redditi: destinare il 5 per mille dell'Irpef al proprio comune, che in base all'accordo siglato lo scorso anno fra Provincia e Consorzio dei Comuni, si impegna ad utilizzare la somma raccolta per i lavori socialmente utili. Con una semplice firma, quindi - nella casella contrassegnata dalla dicitura "Sostegno alle attività sociali svolte dal comune di residenza" - è possibile dare un concreto contributo al sostegno dell'occupazione in Trentino e alla realizzazione di qualche opera o servizio. Parliamo di interventi che riguardano ad esempio le piste ciclabili , la sentieristica o il verde pubblico, ma anche musei o case di riposo, svolti dai lavoratori del Progettone. In sintesi, come recita lo slogan della campagna, si crea "un circolo virtuoso che non costa nulla", in favore di un territorio curato e di più servizi per il cittadino, e di un impiego in più per qualcuno che ne ha bisogno. Negli ultimi due anni i lavoratori interessati - persone che in precedenza avevano perso il proprio lavoro e che attraversavano una situazione di particolare difficoltà anche economica - sono stati oltre 3.700 (in ognuno degli anni di riferimento). "Ci rivolgiamo a chi in Trentino di solito, riguardo al 5 per mille, non fa alcuna scelta - spiegano il vicepresidente della Provincia Alessandro Olivi e il presidente del Consorzio dei Comuni Paride Gianmoena - ovvero alla maggioranza dei contribuenti,. Secondo le stime degli ultimi anni sono più dei due terzi del totale. Vale appena la pena ricordare che questa opzione non fa spendere un euro in più al cittadino. Rappresenta invece un'opportunità per far sì che una piccola percentuale delle imposte versate venga destinata al sostegno di una realtà o una causa 'mirata', che sta particolarmente a cuore al contribuente. Il nostro appello non si rivolge a chi abitualmente già destina il proprio 5 per mille ad una associazione trentina specifica, ma a chi proprio non esercita questa opzione. Mettendo assieme tutti i 5 per mille di chi non fa alcuna scelta si arriva ad una cifra importante, circa 4,7 milioni di euro".
     
  • 27/04/2017
    #ProgettoGiudicarie: ieri a Tione il confronto partecipato sui progetti del Fondo strategico territoriale
    Si è tenuta ieri a Tione, alla presenza dell'assessore all'urbanistica ed enti locali Carlo Daldoss, del presidente della Comunità delle Giudicarie Giorgio Butterini -e dei sindaci dei Comuni coinvolti, #ProgettoGiudicarie, momento di confronto gestito e monitorato dall?Autorità per la partecipazione locale e aperto a tutti gli abitanti della Comunità delle Giudicarie , riguardante gli interventi e i progetti legati al Fondo strategico territoriale, indicati dalla Comunità in accordo con i Comuni e discussi nel corso degli incontri (World Cafè) tenutosi il 14 dicembre scorso, a Caderzone Terme e Pieve di Bono, ed il 16 dicembre scorso a Comano Terme.
     
 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy