Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - ComunitÓ di Valle

 
 
 
 
 
 
 Home  ComunitÓ di Valle
Primo Piano: ELEZIONI 2015
Notizie
  • 23/03/2017
    A Transacqua, con l'assessore Daldoss, pubblico numeroso alla serata organizzata dall'AutoritÓ per la partecipazione
    Gli amministratori locali, tra cui il presidente della ComunitÓ di Primiero, Roberto Pradel con i sindaci del territorio, e moltissime persone, circa 200, hanno partecipato ieri sera a Transacqua, presso il Centro Enaip, ad un vero e proprio laboratorio di progettazione partecipata. Alla presenza dell?assessore provinciale agli enti locali Carlo Daldoss, il confronto si Ŕ svolto su alcuni progetti ritenuti strategici per il territorio del Primiero attraverso specifici tavoli di lavoro. "Questo appuntamento ? ha sottolineato l'assessore Daldoss ? rappresenta una bella iniziativa di partecipazione e di esercizio responsabile del protagonismo della comunitÓ. Attraverso il confronto con la popolazione e facendo emergere le idee e le proposte dal dibattito fra cittadini e rappresentanti istituzionali vogliamo affrontare un modo nuovo di costruire assieme lo sviluppo del Trentino".
     
  • 21/03/2017
    Il tour dell?assessore Ferrari per promuovere gli studi universitari
    Da responsabile dell?universitÓ e delle politiche giovanili, l?assessore provinciale Sara Ferrari ha scelto di girare il Trentino ed incontrare personalmente studenti e famiglie per convincerli che i Piani di accumulo sono una misura efficace a favorire l?accesso alle facoltÓ universitarie. In due mesi - dal 23 marzo, tappa d'esordio presso la Magnifica comunitÓ degli altipiani cimbri a Lavarone, al 25 maggio, con la chiusura al teatro comunale di Padergnone - Ferrari ha in programma 17 incontri in cui spiegherÓ le novitÓ della misura decisa dalla Provincia autonoma di Trento, che consentirÓ di raddoppiare i risparmi che le famiglie decideranno di investire nel futuro dei propri figli: ?Il Trentino - sottolinea l'assessore - ha bisogno di giovani formati e preparati per affrontare le sfide di un territorio che ha l?ambizione di rimanere un?eccellenza nel panorama nazionale ed europeo?. In allegato, il programma degli incontri.
     
  • 14/03/2017
    Ospedale di Cles, Zeni e Bordon visitano il punto nascita
    L'assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni e il direttore generale dell?Apss Paolo Bordon, accompagnati dal direttore generale del Dipartimento alla salute e solidarietÓ sociale Silvio Fedrigotti, dal direttore sanitario Claudio Dario e dal direttore dell?ospedale Fernando Ianeselli, hanno visitato ieri l?area materno infantile e alcune unitÓ operative dell?ospedale Valli del Noce di Cles. All'incontro erano presenti i consiglieri provinciali Lorenzo Ossanna e Gianfranco Zanon, il presidente e l?assessore alle politiche sociali della ComunitÓ della Val di Non Silvano Dominici e Carmen Nardin e il sindaco di Cles Ruggero Mucchi.
     
  • 09/03/2017
    Daldoss: ?70 milioni di euro di risorse finanziarie sono un?occasione unica per lo sviluppo del territorio?
    Ci sono 70 milioni di buone ragioni per credere nella capacitÓ del Trentino di far crescere il territorio e, in particolare, le imprese locali, garantendo al contempo risposte concrete ai bisogni dei cittadini. E? questo, in estrema sintesi, il messaggio che l?assessore provinciale alla coesione territoriale e agli enti locali, Carlo Daldoss, ha lanciato ai presidenti delle ComunitÓ di valle, sindaci ed amministratori trentini, riuniti nella sede del Consorzio dei comuni a Trento. A tanto, infatti, ammontano gli ?spazi finanziari? che la Provincia autonoma di Trento ha ottenuto dal Governo e che, accogliendo la richiesta del Consiglio delle autonomie locali, ha ceduto interamente agli enti locali per finanziare opere pubbliche. Nel corso dell?incontro l?assessore Daldoss ha definito anche i criteri e le tempistiche per l?utilizzo delle risorse: entro settembre i Comuni dovranno predisporre i progetti definitivi delle opere che saranno assegnate, tramite procedura di gara, entro la fine del 2017.
     
  • 03/03/2017
    Leader, le strategie di sviluppo che nascono dal coraggio dei territori
    L'acronimo, dal francese, sta per "Liaision entre Actions de DÚveloppement de l'╚conomique Rurale" - Collegamento tra azioni di sviluppo dell'economia rurale, ma la Provincia autonoma di Trento lo vede come processo "locale", "endemico", "attento", "dinamico", "eccellente", "reattivo": sono queste, infatti, le 6 regole che possono fare del L.E.A.D.E.R. un processo capace di migliorare davvero la qualitÓ della vita nelle zone rurali, attivando iniziative di sviluppo locale che, sostenendo attivitÓ imprenditoriali nei settori turistico, agricolo, artigianale e della formazione professionale, valorizzi le risorse endogene di un territorio con il mantenimento e la ricerca dell'occupazione e la crescita della partecipazione ai processi decisionali e aggregativi. Ed a scommettere sul Leader, uno degli strumenti del Programma di Sviluppo Rurale - identificato dalla Misura 19 - attivato dalla Provincia nell'ambito del PSR 2014-2020 e che conta su una dotazione finanziaria di 18 milioni di euro di spesa cofinanziata (UE, Stato, Provincia), sono due macro aree del Trentino: la prima, di cui Ŕ capofila amministrativo il Bim Brenta, comprende le ComunitÓ di Primiero, della Valsugana e Tesino, dell'Alta Valsugana e Bersntol e la Magnifica ComunitÓ degli Altopiani Cimbri; la seconda, guidata dal Bim Adige, include le ComunitÓ della Valle dei Laghi, della Rotaliana-Konigsberg e della Valle di Cembra. Quali le loro strategie, elaborate dai rispettivi GAL - Gruppi di azione locale? Lo spiega il corposo documento, risultato della partecipazione attiva di un partenariato rappresentativo dei pi¨ importanti operatori pubblico-privati delle aree interessate, che enuncia appunto la Strategia SLTP (Sviluppo locale di tipo partecipativo) che la Giunta provinciale, con una delibera firmata dall'assessore all'agricoltura, promozione e turismo Michele Dallapiccola, ha approvato oggi.
     
 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy