Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Comunità di Valle

 
 
 
 
 
 
 Home  Comunità di Valle
Primo Piano: ELEZIONI 2015
Notizie
  • 20/05/2016
    Risparmio energetico, decise le agevolazioni per condomini e abitazioni private
    In Italia il 35% del consumo energetico è dovuto a condomìni ed abitazioni private mentre il consumo industriale si attesta attorno al 25%. Il dato generale aiuta a comprendere la portata del pacchetto di agevolazioni in tema di risparmio energetico a favore di condomìni ed abitazioni, deciso oggi dalla giunta provinciale su iniziativa degli assessori provinciali Mauro Gilmozzi (Infrastrutture ed ambiente) e Carlo Daldoss (Urbanistica, enti locali ed edilizia abitativa). Nel 2016 i 15 mila condomini del Trentino avranno a disposizione risorse, sotto forma di agevolazioni, fino a 1 milione di euro per tre tipologie di interventi: diagnosi energetica e verifica dello stato di salute del condominio; progettazione ed assistenza tecnica per la realizzazione degli interventi; abbattimento degli interessi derivanti dalla sottoscrizione di mutui per le spese relative agli interventi. Sull?ultimo punto, a breve la Provincia autonoma di Trento sottoscriverà con un pool di banche le convenzioni per i mutui riservati ai condomìni. Nel caso dei contributi per lavori di miglioramento energetico in abitazioni private, la Provincia concorrerà all?abbattimento degli interessi passivi derivanti dall?anticipazione delle detrazioni fiscali statali. La cifra messa a disposizione dall?assessorato all?urbanistica si aggira sui 3 milioni di euro spalmati sui prossimi 10 anni.
     
  • 20/05/2016
    Comunità di valle: la Corte Costituzionale rinvia la legge al Consiglio di Stato
    La Corte Costituzionale, con una propria ordinanza, ha rinviato al Consiglio di Stato la legge provinciale riguardante l'istituzione delle Comunità di Valle, la 3 del 2006, avendo preso atto delle modifiche introdotte dalla Provincia autonoma con successivi provvedimenti legislativi, ed in particolare con la legge 12 del 2014. "Consideriamo positivo che le modifiche normative introdotte in questa legislatura alla disciplina delle Comunità di Valle abbiano comportato, su decisione della Corte Costituzionale, l'obbligo per il Consiglio di Stato di riconsiderare i dubbi sulla tenuta della normativa. Il Consiglio di Stato è ora chiamato a compiere una nuova valutazione in ordine alla rilevanza e alla non manifesta infondatezza delle questioni di legittimità costituzionale sollevate a suo tempo. Siamo comunque ragionevolmente fiduciosi che i problemi posti da un Comune, all'epoca dell'avvio della riforma, siano stati definitivamente superati, in quanto la modifica del 2014 ha confermato la centralità del Comune nell'esercizio delle proprie funzioni e nella gestione dei servizi, anche in forma associata".
     
  • 19/05/2016
    Rossi: ?Le fusioni tra Comuni valorizzano il territorio e rafforzano l?Autonomia trentina?
    ?Le fusioni di Comuni portano con sé opportunità e le criticità, inevitabili quando si vuole davvero cambiare, devono essere vissute come una sfida, e non un freno ad una scelta di alto valore politico, in grado di rafforzare l?Autonomia del Trentino?. Il presidente della Provincia autonoma di Trento, Ugo Rossi, non ha usato giri di parole ieri sera all?assemblea pubblica, chiamata a discutere sul voto che domenica deciderà la possibile fusione del Comune di Zambana con Nave San Rocco. Il governatore del Trentino ha ripercorso l?ultimo decennio dell?Autonomia, passata dalla ?tranquillità? finanziaria alla mediazione per contenere il ridimensionamento di risorse e competenze: ?Ci attende un futuro sfidante a cui il Trentino, il suo modello autonomista e il territorio dovranno rispondere in maniera adeguata, gestendo al meglio risorse e servizi. Uno snodo importante passa attraverso al progetto diffuso di fusione tra Comuni perché ci restituirà delle amministrazioni migliori e più attrezzate?.
     
  • 18/05/2016
    La riforma istituzionale tra futuro e comunità
    Sono ?futuro? e ?comunità? le parole più importanti da usare quando si parla di riforma della geografia istituzionale del Trentino. Ne è convinto il governatore Ugo Rossi che ieri sera è intervenuto al Palafiemme di Cavalese ad un incontro pubblico dedicato al progetto di fusione tra i comuni di Cavalese e di Castello - Molina di Fiemme, su cui si esprimeranno gli elettori delle due realtà nel referendum di domenica prossima. Tra i relatori anche i due sindaci Silvano Welponer e Marco Larger. Al confronto sono intervenuti inoltre l?assessore provinciale Mauro Gilmozzi e il presidente del Consorzio dei Comuni Paride Gianmoena. ?La riforma istituzionale - ha detto Rossi - rappresenta un modo di interpretare l?autonomia speciale del Trentino in maniera dinamica, dimostrando di saperla adattare alle sfide di oggi che impongono un utilizzo più efficiente delle risorse e un recupero sul piano dell?opinione pubblica, oggi condizionata da una visione più centralista che in passato?.
     
  • 06/05/2016
    Daldoss: "Il futuro del territorio è nelle nostre mani"
    Orgoglio e fiducia: sono le due leve usate dall'assessore provinciale all'urbanistica Carlo Daldoss nel suo intervento di questo pomeriggio all'assemblea dei periti trentini sul futuro dell'urbanistica e di gestione, oltre che di rilancio, del territorio trentino. Partendo dall'attuale situazione, Daldoss ha ribadito che "nulla sarà come prima ma che il cambiamento porterà con sé nuove opportunità che vanno colte". Nel suo intervento l'assessore ha spiegato i cardini della nuova legge ("Il territorio è un valore che va tutelato ma al contempo va sostenuto il recupero la riqualificazione del patrimonio edilizio") e, soprattutto, le novità di un regolamento chiamato a coniugare una autentica riforma: confronto con i portatori di interesse, nuovi criteri per i parcheggi e la gestione dei volumi, razionalizzazione degli oneri di urbanizzazione e dematerializzazione pratiche edilizie. Accanto alla legge urbanistica, Daldoss ha ricordato altre due linee di attività messe in campo oggi dalla Provincia per il rilancio del comparto economico: digitalizzazione del territorio e riqualificazione energetica di abitazioni e condomini.
     
 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy